Corso Forest Bathing.
Come fare un’Immersione in Foresta: l’approccio scientifico

Forest Bathing, bagni di foresta, Terapie forestali, Shinrin-Yoku… cosa sono?

Qual è la differenza? Si possono fare solo se si ha la capacità di fare trekking e si è uno sportivo, o si può fare anche se si hanno dei disturbi e delle difficolta fisiche e psichiche? Ci sono controindicazioni mediche?

Dove farli? in una Foresta? in un Bosco? in un Parco? quale ambiente naturale è più adatto? va considerata la Biocomplessità – Biodiversità? Se sì a cosa serve? posso farlo anche in città?  O serve un bosco “pulito e gestito”? mi basta vedere un video di natura? Cosa ci fa veramente bene i VOCS? i terpeni? Gli ioni negativi? Possiamo dire che è una aromaterapia e farla in casa sul divano? O ci sono altri effettori ed effetti?

C’è una correlazione tra me i miei disturbi e l’ambiente? Tutti i luoghi sono uguali e danno lo stesso Effetto Foresta? Quale è l’ambiente più adatto alla mia Biofilia – Biofobia? E solo un problema di “fascinazione” o c’è dell’altro?

Quali sono i reali benefici fisici e psichici che posso ricevere? E come? Come posso fare per ricevere questi benefici, servono delle attività, delle discipline da saper fare?

Serve un professionista che mi Guidi, o che mi Conduca, o che mi Accompagni? che ci Insegni tecniche particolari? Che ci gestisca o induca emozioni? Il trascendente, il mitologico, il fantastico ha un ruolo?

Quando queste pratiche divengono una Terapia? È un’autoterapia o serve un professionista abilitato? Quando, come? Nel Forest Bathing, bagni di foresta, Terapie forestali, Shinrin-Yoku ognuno dice la sua ho c’è un fondamento e un approccio scientifico da conoscere e praticare? Quali ricerche esistono e vengono pubblicate? cosa dimostrano? Qual è la traduzione pratica di queste ricerche?

Queste sono solo alcune delle domande che ci si pose se seriamente si intende capire questo “fenomeno”. L’approccio della rete TeFFIt è quello di dare più risposte possibili a queste domande, di dare delle risposte scientifiche, delle risposte comprovate da ricerche o da evidenze misurabili.

Pensiamo che se stiamo parlando di una pratica di benessere e di promozione della salute come le Terapie Forestali sono, dobbiamo porci seriamente queste, e molte altre domande e altrettanto seriamente trovare le risposte. Pensiamo che le risposte non vadano trovate in slogan e giochi di parole o suggestioni o in altri campi che non siano quello scientifico, e medico.

In questo senso la nostra rete costituita dal mondo delle Università e della ricerca in campo forestale, biologico, medico e psicologico propone un importate e articolato corso di formazione dedicato a coloro che vogliono conoscere e capire cosa avviene nella interconnessione biologica in foresta (nelle foreste biocomplesse), perché un certo tipo di frequentazione (Immersione in Foresta) faccia bene alla salute (sulla base delle ricerche scientifiche validate) e apprendere su base scientifico/medica come praticare le immersioni in foresta a fini della promozione della propria salute.

Obiettivi

Il Corso è dedicato alla crescita personale della relazione con la foresta, si capirà quali sono gli ambienti migliori per le nostre attività di Forest Bathing, perché e come è importante la Biocomplessità e la Biodiversità, ma capiremo anche cos’è la Biofilia e la Biofobia e come interagisce e agisce nelle nostre esperienze salutari in natura. Capiremo anche quali effetti ha la foresta sul nostro fisico e sulla nostra rigenerazione e perché funziona così. Impareremo l’approccio curativo e comprenderemo le controindicazioni mediche a questa attività. Questo percorso sarà organizzato in lezione on-line e attività di immersioni in foresta. Il fine è quello di mettere nelle condizioni i partecipanti di praticare le immersioni in foresta in autonomia e comprendere quando e come realizzarle.

Per chi

Il corso è rivolto a tutti coloro che vogliono ri-acquisire un contatto con la natura, imparare a rigenerarsi con la frequentazione delle foreste, migliorare i propri stili di vita, migliorare il proprio benessere psico-fisico, creare un legame di prossimità con le foreste. Ma anche comprendere la biocomplessità della foresta, quelle che sono le interconnessioni biologiche nell'ecosistema e come la foresta sia un vero e proprio "super-ognaismo"

Cosa si ottiene

Imparerai le pratiche effettivamente utili (in quanto supportate da studi scientifici) per un'attività di auto immersione finalizzata al benessere psicofisico e svilupperai una relazione con la natura che ti consentirà di godere degli effetti salutari delle foreste.​ Il Corso non sarà infatti solo teorico ma anche e soprattutto pratico. Sono previste 2 immersioni in Foresta con Conduttori esperti

Le lezioni saranno registrate e a disposizione degli Iscritti

IL PAGAMENTO DEL CORSO COMPRENDE

  • Attività di docenza online in diretta
  • Attività di Immersione in Foresta
  • Manuale di Auto Immersione 
  • Libro "Un Bosco per Amico"
  • Materiale didattico
  • Momenti continui di confronto e domande sull'argomento
  • Accesso al Forum TeFFIt
  • Disponibilità delle lezioni registrate anche a corso concluso
  • Segreteria
Durata

DURATA E DATE

  • 36 ore totali suddivise in:
  • 24 ore di docenza online su piattaforma
  • 12 ore di Immersione in Foresta, suddivise in 2 Immersioni da 6 ore l'una

DATE

  • 24 ore docenza on line in presenza dal 1 al 28 Febbraio 2023
  • Immersioni. Per le Immersioni (2 immersioni da 8 ore in giorni consecutivi) sono disponibili le seguenti date fra cui scegliere: 11 - 12 Marzo;  18 – 19 Marzo; 25 – 26 Marzo



Modalità di iscrizione

ISCRIZIONE

Se vuoi partecipare al corso di Forest Bathing, corso per conoscere le basi scientifiche dell'argomento e le azioni pratiche per avere i massimi benefici dalla Foresta, clicca sul pulsante "Iscriviti" e compila la domanda di iscrizione. Verranno quindi inviate le modalità per il pagamento del corso e maggiori informazioni.

Per iscriversi al Corso è necessario essere soci della Rete TeFFIt, pagando la quota associativa di 10€. La tessera ha validità di 1 anno solare

COSTO

Il costo del Corso è di 248€ + 10€ di Tessera Socio TeFFIt

Parte teorica - Formazione online

1
Lezione 1 – Argomento lezione 1 – Data

Argomenti

La pratica personale delle Immersioni in Foresta: cosa aspettarsi, come farle, quando e dove secondo le più recenti evidenze scientifiche internazionali e le opportunità nei boschi italiani.

Argomenti



  •  Biodiversità e Biocomplessità delle Foreste: il Wood Wide Web e i mosaici forestali per la frequentazione umana (Prof. Alessandro Bottacci)


  • Salute delle foreste per la salute umana: quali foreste italiane e come frequentarle per trarne beneficio (Prof. Bartolomeo Schirone)



  • Meccanismi d’azione delle foreste sulla salute umana: come possono agire le foreste sull’organismo umano a seconda del tipo di frequentazione e delle attività svolte in esse (Dott.ssa Pierangela Piras)



  • Il Modello italiano della Rete TeFFIt: programmazione, pratiche e accorgimenti per un approccio realmente psicofisico (dott.ssa Pierangela Piras)


  •  La rete dei boschi terapeutici della TeFFIt: come individuare foreste e boschi di prossimità benefici per la propria salute e come frequentarli per la loro salvaguardia (Dott. Enrico Fiordiponti)


  • Incontro interattivo con i docenti del Corso: spazio per domande, chiarimenti, approfondimenti e sintesi attuativa degli argomenti trattati nel Corso. Moderatore Raoul Fiordiponti


  • Due Immersioni in Foresta in cui il "corsista" sperimenterà in prima persona una Immersione in Foresta condotta dai Conduttori di Immersioni in Foresta iscritti al Registro TeFFIt




Pierangela Piras

Medico, con Dottorato di Ricerca in Scienze Motorie, è fondatrice del Bosco di Puck: Centro Green care e Terapie Forestali – Centro di Osservazione Sperimentale in convenzione con il Laboratorio di Ecologia Affettiva dell’Università della Valle d’Aosta (LEAF/UniVdA). Da anni sperimenta gli effetti benefici delle foreste sull'organismo umano, nel Bosco di Puck, individuando tecniche e modalità di Immersione in Foresta​ Responsabile del Comitato Tecnico Scientifico della TeFFIt

Giuseppe Barbiero

Giuseppe Barbiero è docente di Biologia e di Ecopsicologia dell'Università della Valle D'Aosta, ed è direttore del LEAF, Laboratorio di Ecologia Affettiva. Insegna attualmente Ecopsicologia e Biologia nel Corso di Studi di Scienze e Tecniche Psicologiche. direttore del Groupe de Recherche en Education à l’Environnement et à la Nature all’Università della Valle d’Aosta (GREEN-UniVDA). È co-direttore della rivista scientifica internazionale Visions for Sustainability.​ Membro del Comitato Tecnico Scientifico della TeFFIt

Bartolomeo Schirone

Professore dell'Università della Tuscia dipartimento DAFNE Presidente del Consiglio di Corso di Studio della Laurea Magistrale in "Conservazione e Restauro dell'Ambiente Forestale e Difesa del Suolo" (CRAFDS). Biologo. Professore ordinario di Selvicoltura e Assestamento forestale presso l’Università della Tuscia. Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Montagna. Socio fondatore della SIRF, Società Italiana di Restauro Forestale. Vicepresidente del Gruppo Unitario per le Foreste Italiane (GUFI). Membro del Comitato Tecnico Scientifico della TeFFIt  

Alessandro Bottacci

Forestale, già Direttore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Professore incaricato del corso Nature Conservation presso l’Università degli Studi di Camerino. Socio ordinario dell’Accademia italiana di Scienze Forestali e membro del Consiglio del Gruppo Unitario per le Foreste Italiane (GUFI). Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica, ha al suo attivo circa 150 pubblicazioni scientifiche.

Stefania Pinna

Stefania Pinna è ricercatrice nell’ambito del progetto “The Environmental Nexus”, docente di Biologia, Ecologia Affettiva e Ecopsicologia Università della Valle D'Aosta Componente del Laboratorio di Ecologia Affettiva, è coinvolta in progetti e programmi di ricerca che approfondiscono la verifica dell’ipotesi della Biofilia e l’applicazione delle Terapie Forestali. Esperienza decennale nella ricerca sull’ecologia marina costiera a livello locale e mediterraneo, dalla valutazione dell’efficacia di protezione delle aree marine protette, alla conservazione della biodiversità e di specie di particolare interesse. Grazie all’esperienza maturata con la didattica universitaria, l’Ecopsicologia, il teatro e i progetti di divulgazione per bambini e adulti, ha compreso quanto sia necessario sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica sulle tematiche ambientali, facilitando la riconnessione con la natura con attività esperenziali e stimolando una nuova coscienza ecologica. L’attuale ruolo come ricercatrice nel laboratorio di Ecologia Affettiva dell’Università della Valle d’Aosta permette di approfondire e studiare le applicazioni pratiche dell’Ecopsicologia, i costrutti della Biofilia e del Biophilic Design e portare queste tematiche nei corsi universitari di Scienze della Formazione Primaria, Scienze Tecniche e Psicologiche e Green Economy.

Raoul Fiordiponti

Guida GAE del Parco Nazionale Foreste Casentinesi dal 1993 Direttore e progettista di Centri di Educazione Ambientale e Sviluppo Sostenibile (Asqua-Mulino delle Cortine), riconosciuti dal Ministero dell’Ambiente e dell’Istruzione e censiti dal sistema OCSE. Referente nazionale Centri di Educazione Ambientale Legambiente sistema infea Ministero dell'Ambiente 2005 2007 ​Presidente e ideatore della Rete TeFFIt – OE 2020

Valentino Patussi

Direttore SOD di Alcologia della Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi SST Toscana Coordinatore del Centro Alcologico Regionale Toscano. Coordinatore del Centro Alcologico Regionale Toscano (CART) Responsabile SOD Alcologia Responsabile aziendale per le strategie su alcol e tabacco - AOUC AOUC. Referente aziendale per il progetto Workplace Health Promotion (WHP) - AOUC AOUC Consulenza e Supervisione del gruppo di trattamento di Alcolisti nel Servizio delle dipendenze (Ser.T ASL 10 - Mugello) attività di volontariato, Firenze Conduttore Gruppo di trattamento degli alcolisti nel servizio delle dipendenze (Ser.T ASL/10E), Firenze - attività di volontariato Responsabile dell'Area Alcol e Alcolisti, presso Fondazione Istituto Andrea Devoto ONLUS, Medico gastroenterologo presso Unità Operativa di Gastroenterologia e Referente del Centro patologie e problemi alcol correlati - AOUC AOUC Responsabile scientifico del Corso post-laurea di perfezionamento in Patologie e Problemi Alcol-correlati attualmente divenuto Master di I Livello in Alcol e Tabacco: Stili di vita e patologie correlate - Università degli Studi di Firenze Responsabile tecnico-scientifico del Centro Alcologico della Regione Toscana (CART) - AOUC

Angelica Lorenzoni

Psicologa e Educatrice professionale Specializzata in psicologia clinica e della salute Istruttrice Mindfulness Vicepresidente di Sipem (Società italiana psicologia d’emergenza) Toscana. Pratica Immersioni in foresta e Terapia forestale conducendo gruppi di utenti nelle Residenze Sanitarie Rsa/Rsd (soggetti adulti con disabilità neuro cognitive e psichiatriche) nelle aree boscate dell’Istituto. Iscritta all’albo dei conduttori TeFFIt.

Antonio Polito

Guida Naturalistica ed Escursionistica del Parco del Ticino si occupa di divulgazione scientifica nelle scuole. Esperto di Immersioni in Foresta, si occupa a tempo pieno nella conduzione di gruppi in Immersione, mettendo al centro il rapporto Uomo-Natura. Esperto nella gestione dei gruppi, nella strutturazione di percorsi immersivi per le Terapie Forestali    

Apertura Iscrizioni: 22/11/2022
Scadenza Iscrizioni: 31/01/2023
Durata: 36 ore
Modalità: Attività formativa online e parte pratica in presenza.