Conduttori di Immersione in Foresta – Registro Nazionale

Un Corso per Conduttori di Immersioni in Foresta della rete TeFFIt dedicato a tutti coloro che operano in questo settore o altri affini, che vogliano approfondire l’argomento, o che intendano iniziare a svolgere tale professione acquisendo un modello scientifico di riferimento, partecipando ad una Rete di confronto e crescita personale. Tutti gli argomenti del Corso saranno dunque affrontati in modo approfondito e specifico.

Il corso è tenuto da autorevoli professori universitari in ambito biologico, forestale, sanitario e psicologico, professionisti del settore medico e ambientale (vedi voce Docenti) che mettono a disposizione le loro conoscenze, esperienze, e competenze nell’ambito delle Terapie Forestali e delle Immersioni in Foresta.

Le Terapie Forestali-Immersioni in Foresta sono una pratica che sta interessando sempre più la popolazione per la ricerca di un benessere personale in natura oltre che gli Enti Pubblici e le strutture Sanitarie. La TeFFIt ha organizzato in tal senso, per la prima volta in Italia, un apposito corso ECM (Educazione Continua in Medicina), accreditato dalla FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), rivolto ai Medici e dedicato alle Prescrizioni Verdi delle Immersioni in Foresta (scopri di più)

Sarà un percorso di conoscenza intenso e soddisfacente, che inizierà con il Primo Modulo in cui verranno fornite le basi scientifiche teoriche necessarie per comprendere al meglio l’argomento, sperimentando in prima persona un’Immersione, e continuerà con il Secondo Modulo in cui entreremo nel vivo, in maniera approfondita, nelle pratica delle Conduzioni delle Immersioni in Foresta.

Questo Corso è aperto anche ai terapisti del settore sanitario che potranno, oltre che acquisire la qualifica di conduttore di immersioni in foresta, partecipare, su richiesta, al terzo modulo del corso che sarà specificatamente organizzato sulle esigenze dei terapisti che parteciperanno. In particolare il corso è dedicato alle Prescrizioni Verdi (approfondisci)

ATTENZIONE i posti per la frequentazione del corso sono a numero chiuso. Entro il 23 gennaio sarà data conferma dell’iscrizione al Corso per Conduttori; saranno presi in esame dal Comitato Tecnico Scientifico i Curricula e l’ordine di arrivo delle domande

Obiettivi

PREMESSA

Il nostro obiettivo è dare la possibilità di confrontarsi e imparare da chi svolge in prima persona ricerche nei campi specifici delle Terapie Forestali – Immersione in Foresta.

Questo corso, a differenza di altri, vuole affrontare lo sviluppo di queste conoscenze e capacità su due piani: l’approccio personale alle attività di benessere in foresta, e l’approccio professionale delle conduzioni in percorsi di immersione in foresta e in attività di terapie forestali.

Utile per avere un'idea più definita delle Immersioni in Foresta-Terapie Forestali, può essere la visione del Simposio Scientifico "Introduzione alle Immersioni in Foresta" organizzato con l'Università della Valle D'Aosta e ISDE: Simposio Scientifico


OBIETTIVO PRIMO MODULO

Il Primo Modulo è dedicato alla crescita personale della relazione con la foresta, si capirà quali sono gli ambienti migliori per le nostre attività di Forest Bathing, perché e come è importante la Biocomplessità e la Biodiversità, ma capiremo anche cos’è la Biofilia e la Biofobia e come interagisce e agisce nelle nostre esperienze salutari in natura.

Capiremo anche quali effetti ha la foresta sul nostro fisico e sulla nostra rigenerazione e perché funziona così. Impareremo l’approccio curativo e comprenderemo le controindicazioni mediche a questa attività.

Questo percorso sarà organizzato in lezione on-line e attività di Immersioni in Foresta.


OBIETTIVO SECONDO MODULO

Il secondo modulo: attività di conduzione ,attività di promozione e sviluppo della salute in foresta.

Il modello proposto è quello delle Immersioni in foresta e l’attività è quella di conduttore di immersione in foresta secondo il protocollo TeFFIt.

Questo modulo darà la possibilità, previa valutazione da parte della commissione esaminatrice del Comitato Tecnico Scientifico, di iscrizione al Registro Conduttori di Immersione in Foresta rete TeFFit.

Questo permetterà agli interessati oltre che di esercitare la professione di Conduttore di Immersioni in Foresta di far parte di una rete capace di utilizzare metodologie realmente utili per rispondere alle attuali esigenze di salute e benessere della popolazione, in grado di proporre soluzioni e progettare attività finalizzate a migliorare il rapporto tra l'Uomo moderno e la natura.

Quello che proponiamo come base di confronto è il Modello Metodologico Applicativo messo a punto dalla Rete TeFFIt, che costantemente desideriamo perfezionare, verificandone l’efficacia attraverso monitoraggi costanti e diffusi.

Si tratta di un corso che pone il focus su alcuni aspetti già ben studiati, come i benefici dei singoli effettori forestali e di una positiva relazione con la Natura (biofilia, connessione, alcune caratteristiche individuali, ecc), ma che considera anche aspetti ancora poco valorizzati, tra questi: la sinergia degli effettori in una prospettiva ecosistemica delle foreste - “Effetto Foresta” - la corporeità, non intesa come contenitore e veicolo della mente ma capace di un ruolo attivo per la costruzione del benessere della persona.

Obiettivo è infatti quello di sviluppare una rete di operatori che, in maniera stabile, si confronti, progetti e sviluppi metodi e modelli adatti ai contesti e alle necessità della società attuale, in rete e in confronto con il mondo della ricerca scientifica in campo ambientale, medico, psicologico e delle conduzioni. 

Per chi

Il corso è rivolto a coloro i quali vogliano avviare o consolidare la professione di Conduttore di Immersione in Foresta.

Ma anche a chi ha intenzione di integrare le conoscenze ad alto valore scientifico fornire durante il corso relativamente alle Terapie Forestali- Immersioni in Foresta, con la propria professione.

Oppure chi per un percorso di apprendimento personale voglia approfondire in maniera rigorosa e scientifica tale argomento.

Il Corso permette a chi lo ha frequentato, di iscriversi al Registro Professionale dei Conduttori di Immersioni Forestali TeFFIt, previa una valutazione costituita da un elaborato scritto, un test e un colloquio. L'iscrizione al Registro non è obbligatoria; chi non intende iscriversi non dovrà sostenere la prova di iscrizione. Agli iscritti al registro verrà rilasciato l'attestato di iscrizione al Registro Nazionale, mentre per chi non si iscrive verrà rilasciato l'Attestato di Frequenza al corso.

Cosa si ottiene

Il Costo del Corso 920€, nel prezzo è compreso:

  • Attività di docenza online (50 ore)
  • Attività di Immersione in Foresta (12 ore)
  • Attività pratica-tirocinio (18+6 ore)
  • Manuale di Auto Immersione 
  • Libro "Un Bosco per Amico"
  • Materiale didattico
  • Momenti continui di confronto e domande sull'argomento
  • Accesso al Forum TeFFIt dedicato ai Conduttori
  • Disponibilità delle lezioni registrate anche a corso concluso
  • Segreteria
  • Tessera TeFFIt annuale (10€)
  • Iscrizione Registro Conduttori (leggi di seguito)


La frequentazione del corso e il superamento delle prove di ammissione permetterà l'iscrizione nel Registro Conduttori Immersioni in Foresta per come definito dalla Legge 4/2013 (Legge sulle Professioni non organizzate in Ordini o Collegi). I professionisti in questo elenco hanno conseguito il rilascio dell'Attestazione di Qualità e di Qualifica Professionale, abilitante per l'esercizio della professione di "Conduttore di Immersioni in Foresta" Per lo svolgimento delle proprie attività gli iscritti al registro conduttori immersione in foresta fanno riferimento al Protocollo Immersioni. Inoltre in aggiunta al corso immersioni potrà essere frequentato un modulo di specializzazione su Protocollo Generale di Terapia Forestale

Durata

DURARA E DATE

PRIMO MODULO

  • 36 ore totali suddivise in:
  • 24 ore di docenza online su piattaforma
  • 12 ore di Immersione in Foresta, suddivise in 2 Immersioni da 6 ore l'una

DATE PRIMO MODULO

  • 20 ore docenza on line in presenza dal 1 al 28 Febbraio
  • Immersioni. Per le Immersioni (2 immersioni da 6 ore in giorni consecutivi) sono disponibili le seguenti date fra cui scegliere: 11 - 12 Marzo;  18 – 19 Marzo; 25 – 26 Marzo

SECONDO MODULO

DATE SECONDO MODULO

  • 26 ore docenza on line in presenza dal 13 al 16 Marzo; dal 20 al 23 Marzo; dal 27 al 30 Marzo e dal 17 al 20 Aprile.

Attività pratiche Tirocinio nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Tre giorni di attività pratiche da individuare nelle seguenti date:

  • Primo turno: 5-6-7 Maggio;
  • Secondo turno: 12-13-14 Maggio;
  • Terzo Turno: 19-20-21 Maggio;

Attività Pratiche tirocinio Bosco di Puck, sei Turni da 5 partecipanti a turno dal 22 Maggio al 18 Giugno Tirocinio organizzato su 2 giornate consecutive 6 ore pomeriggio primo giorno + 6 ore mattina secondo giorno.

Modalità di iscrizione

ISCRIZIONE

Se vuoi partecipare al corso di Formazione per conduttori di immersione in foresta puoi inviare domanda cliccando sul pulsante "Iscriviti" o puoi cliccare il seguente link: Iscriviti. Verrà mostrato un modulo di candidatura del quale compilare tutti i dati richiesti. Una volta inviato il modulo, la segreteria TeFFIt vaglierà la candidatura e riceverai aggiornamenti via e-mail.

Per usufruire del Corso di Formazione e/o iscriversi al Registro Conduttori è necessario essere soci della Rete TeFFIt, pagando la quota associativa di 10€. La tessera ha validità di 1 anno solare

PAGAMENTO

Il Costo del corso è di 910€ + 10€ di tessera associativa. Il pagamento può essere effettuato in unica soluzione all'atto della conferma di iscrizione (secondo le modalità che il candidato riceverà via mail) oppure in 2 rate:

Prima rata del 50% del costo totale + 10€ di tessera socio entro il 31 gennaio 2023, in seguito alla mail di accettazione dell'Iscrizione al Corso. Prima rata= 455€ + 10€

Seconda Rata da versare il 28 aprile 2023 pari al 50% del costo del corso. Seconda Rata= 455€

Per maggiori informazioni potete scrivere a: [email protected]

Argomenti

Il Corso sarà diviso in 2 moduli

PRIMO MODULO

La pratica personale delle Immersioni in Foresta: cosa aspettarsi, come farle, quando e dove secondo le più recenti evidenze scientifiche internazionali e le opportunità nei boschi italiani.

Argomenti



  •  Biodiversità e Biocomplessità delle Foreste: il Wood Wide Web e i mosaici forestali per la frequentazione umana (Prof. Alessandro Bottacci)


  • Salute delle foreste per la salute umana: quali foreste italiane e come frequentarle per trarne beneficio (Prof. Bartolomeo Schirone)



  • Meccanismi d’azione delle foreste sulla salute umana: come possono agire le foreste sull’organismo umano a seconda del tipo di frequentazione e delle attività svolte in esse (Dott.ssa Pierangela Piras)



  • Il Modello italiano della Rete TeFFIt: programmazione, pratiche e accorgimenti per un approccio realmente psicofisico (dott.ssa Pierangela Piras)


  •  La rete dei boschi terapeutici della TeFFIt: come individuare foreste e boschi di prossimità benefici per la propria salute e come frequentarli per la loro salvaguardia (Dott. Enrico Fiordiponti)


  • Incontro interattivo con i docenti del Corso: spazio per domande, chiarimenti, approfondimenti e sintesi attuativa degli argomenti trattati nel Corso. Moderatore Raoul Fiordiponti


  • Due Immersioni in Foresta in cui il "corsista" sperimenterà in prima persona una Immersione in Foresta condotta dai Conduttori di Immersioni in Foresta iscritti al Registro TeFFIt


SECONDO MODULO

Conduttore di immersioni in Foresta registro TeFFit. Nella Seconda Parte si entrerà in maniera approfondita nel merito delle questioni che stanno alla base di una Immersione in Foresta


  • Inquadramento della rete conduttori TeFFIt, obiettivi e organizzazione


  • Relazione con la Natura: elementi che la caratterizzano; come condiziona la possibilità di trarre beneficio dalla frequentazione degli ambienti naturali; come agisce di per sé sulla salute umana; come evolve e come favorirne lo sviluppo; ambienti biofili e rigenerativi, empatia asimmetrica ed exotopia.


  • Correlazione tra tipologie e dinamiche delle foreste e fisiologia umana: le foreste italiane e come si caratterizzano; volatiloma, esposoma e signaloma forestali; modalità di gestione dei boschi e reale ricchezza di effettori benefici per la salute umana; dinamiche degli effettori in relazione a stagione, clima, orario; azione e co-azione dei diversi livelli biotici della foresta (suolo, lettiera, sottobosco, altezze della chioma) e degli elementi abiotici; effettori e dinamiche delle differenti aree interne della foresta; reazione della foresta al disturbo antropico momentaneo (durante la frequentazione dei praticanti) ed eventuali danni permanenti da altre tipologie di disturbo.


  • Evidenze scientifiche sui reali benefici delle Immersioni in Foresta: potenziale impatto sulla fisiologia umana; benefici diretti e indiretti sulla salute; dinamiche sensoriali, percettive e rilevamento ecologico; correlazione tra tipologie di foreste, caratteristiche dei partecipanti e loro esperienza di frequentazione; sviluppo dell’adattività per trarre beneficio dalle differenti aree forestali anche in relazione a stagione, clima e orario; tempi, modalità e azione di differenti pratiche; controindicazioni e cautele per situazioni personali specifiche.


  • Aspetti psicologici delle Immersioni in Foresta e della loro Conduzione: benefici immediati e benefici ottenibili da una frequentazione regolare delle foreste; mindwandering in foresta e creatività; evoluzione dei comportamenti e della ricettività; evoluzione della consapevolezza e integrazione nella foresta; cambiamenti di prospettiva per i propri stili di vita favoriti dalle Immersioni in Foresta; differenti effetti delle frequentazioni individuali e di gruppo; aspetti psicologici dell’organizzazione, conduzione e gestione dei gruppi.


  • Pianificazione, organizzazione e realizzazione delle Immersioni in Foresta: valutazione delle aree terapeutiche; valutazione dei partecipanti e pianificazione di percorsi e attività; pianificazione di Immersioni in Foresta dimostrative, in programmi per fasi, su prescrizione medica; valutazioni preliminari e monitoraggio, report, analisi delle informazioni raccolte e adattamento delle conduzioni; situazioni critiche, cautele, emergenze.


Docenti:

Prof. Bottacci, Prof. Barbiero, dott.ssa Piras, Agr. Fiordiponti, Prof. Schirone, dott.ssa Lorenzoni, dott. Fiordiponti, dott.ssa Andreini, Conduttore TeFFIt Polito


Pierangela Piras

Medico, con Dottorato di Ricerca in Scienze Motorie, è fondatrice del Bosco di Puck: Centro Green care e Terapie Forestali – Centro di Osservazione Sperimentale in convenzione con il Laboratorio di Ecologia Affettiva dell’Università della Valle d’Aosta (LEAF/UniVdA). Da anni sperimenta gli effetti benefici delle foreste sull'organismo umano, nel Bosco di Puck, individuando tecniche e modalità di Immersione in Foresta​ Responsabile del Comitato Tecnico Scientifico della TeFFIt

Giuseppe Barbiero

Giuseppe Barbiero è docente di Biologia e di Ecopsicologia dell'Università della Valle D'Aosta, ed è direttore del LEAF, Laboratorio di Ecologia Affettiva. Insegna attualmente Ecopsicologia e Biologia nel Corso di Studi di Scienze e Tecniche Psicologiche. direttore del Groupe de Recherche en Education à l’Environnement et à la Nature all’Università della Valle d’Aosta (GREEN-UniVDA). È co-direttore della rivista scientifica internazionale Visions for Sustainability.​ Membro del Comitato Tecnico Scientifico della TeFFIt

Bartolomeo Schirone

Professore dell'Università della Tuscia dipartimento DAFNE Presidente del Consiglio di Corso di Studio della Laurea Magistrale in "Conservazione e Restauro dell'Ambiente Forestale e Difesa del Suolo" (CRAFDS). Biologo. Professore ordinario di Selvicoltura e Assestamento forestale presso l’Università della Tuscia. Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Montagna. Socio fondatore della SIRF, Società Italiana di Restauro Forestale. Vicepresidente del Gruppo Unitario per le Foreste Italiane (GUFI). Membro del Comitato Tecnico Scientifico della TeFFIt  

Alessandro Bottacci

Forestale, già Direttore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Professore incaricato del corso Nature Conservation presso l’Università degli Studi di Camerino. Socio ordinario dell’Accademia italiana di Scienze Forestali e membro del Consiglio del Gruppo Unitario per le Foreste Italiane (GUFI). Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica, ha al suo attivo circa 150 pubblicazioni scientifiche.

Angelica Lorenzoni

Psicologa e Educatrice professionale Specializzata in psicologia clinica e della salute Istruttrice Mindfulness Vicepresidente di Sipem (Società italiana psicologia d’emergenza) Toscana. Pratica Immersioni in foresta e Terapia forestale conducendo gruppi di utenti nelle Residenze Sanitarie Rsa/Rsd (soggetti adulti con disabilità neuro cognitive e psichiatriche) nelle aree boscate dell’Istituto. Iscritta all’albo dei conduttori TeFFIt.

Raoul Fiordiponti

Guida GAE del Parco Nazionale Foreste Casentinesi dal 1993 Direttore e progettista di Centri di Educazione Ambientale e Sviluppo Sostenibile (Asqua-Mulino delle Cortine), riconosciuti dal Ministero dell’Ambiente e dell’Istruzione e censiti dal sistema OCSE. Referente nazionale Centri di Educazione Ambientale Legambiente sistema infea Ministero dell'Ambiente 2005 2007 ​Presidente e ideatore della Rete TeFFIt – OE 2020

Antonio Polito

Guida Naturalistica ed Escursionistica del Parco del Ticino si occupa di divulgazione scientifica nelle scuole. Esperto di Immersioni in Foresta, si occupa a tempo pieno nella conduzione di gruppi in Immersione, mettendo al centro il rapporto Uomo-Natura. Esperto nella gestione dei gruppi, nella strutturazione di percorsi immersivi per le Terapie Forestali    

Cinzia Andreini

Psicologa, psicoterapeuta, Analista Transazionale. Svolge attività di consulenza psicologica e psicoterapia in setting individuale, di coppia e di gruppo e percorsi di sostegno alla genitorialità. Docente e supervisore presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia SSPC-IFREP di Roma. In passato ha maturato esperienze in ambito educativo e sociale in convenzione con Amministrazioni Comunali per le quali ha progettato, coordinato e supervisionato vari servizi di prevenzione e sostegno all’infanzia e all’adolescenza e un centro diurno per disabili. Da diversi anni conduce esperienze individuali e di gruppo nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, sperimentando un approccio psicofisiologico integrato. E’ iscritta al Registro dei Conduttori della TEFFIT.

Valentino Patussi

Direttore SOD di Alcologia della Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi SST Toscana Coordinatore del Centro Alcologico Regionale Toscano. Coordinatore del Centro Alcologico Regionale Toscano (CART) Responsabile SOD Alcologia Responsabile aziendale per le strategie su alcol e tabacco - AOUC AOUC. Referente aziendale per il progetto Workplace Health Promotion (WHP) - AOUC AOUC Consulenza e Supervisione del gruppo di trattamento di Alcolisti nel Servizio delle dipendenze (Ser.T ASL 10 - Mugello) attività di volontariato, Firenze Conduttore Gruppo di trattamento degli alcolisti nel servizio delle dipendenze (Ser.T ASL/10E), Firenze - attività di volontariato Responsabile dell'Area Alcol e Alcolisti, presso Fondazione Istituto Andrea Devoto ONLUS, Medico gastroenterologo presso Unità Operativa di Gastroenterologia e Referente del Centro patologie e problemi alcol correlati - AOUC AOUC Responsabile scientifico del Corso post-laurea di perfezionamento in Patologie e Problemi Alcol-correlati attualmente divenuto Master di I Livello in Alcol e Tabacco: Stili di vita e patologie correlate - Università degli Studi di Firenze Responsabile tecnico-scientifico del Centro Alcologico della Regione Toscana (CART) - AOUC

Stefania Pinna

Stefania Pinna è ricercatrice nell’ambito del progetto “The Environmental Nexus”, docente di Biologia, Ecologia Affettiva e Ecopsicologia Università della Valle D'Aosta Componente del Laboratorio di Ecologia Affettiva, è coinvolta in progetti e programmi di ricerca che approfondiscono la verifica dell’ipotesi della Biofilia e l’applicazione delle Terapie Forestali. Esperienza decennale nella ricerca sull’ecologia marina costiera a livello locale e mediterraneo, dalla valutazione dell’efficacia di protezione delle aree marine protette, alla conservazione della biodiversità e di specie di particolare interesse. Grazie all’esperienza maturata con la didattica universitaria, l’Ecopsicologia, il teatro e i progetti di divulgazione per bambini e adulti, ha compreso quanto sia necessario sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica sulle tematiche ambientali, facilitando la riconnessione con la natura con attività esperenziali e stimolando una nuova coscienza ecologica. L’attuale ruolo come ricercatrice nel laboratorio di Ecologia Affettiva dell’Università della Valle d’Aosta permette di approfondire e studiare le applicazioni pratiche dell’Ecopsicologia, i costrutti della Biofilia e del Biophilic Design e portare queste tematiche nei corsi universitari di Scienze della Formazione Primaria, Scienze Tecniche e Psicologiche e Green Economy.

Roberto Romizi

Presidente Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia Medico di Medicina Generale; Docente presso la Scuola Infermieri della ASL 8 di. Arezzo Igiene ed Epidemiologia, Neurologia, Educazione Sanitaria; Tutor per medici di medicina generale; Coordinatore di formazione di medicina generale; Ricercatore medicina Generale;

Paolo Pisciutti

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova nel 1984, ho conseguito l'abilitazione professionale nella prima sessione dello stesso anno, presso l’Università di Bologna. Sanità pubblica, Direttore Area Promozione Salute e Prevenzione della Direzione Centrale Salute Responsabile della S.O.C. Igiene e Sanità Pubblica e Direttore del Dipartimento di Prevenzione Ha conseguito le seguenti specializzazioni: - Medicina del Lavoro presso l'Università di Padova (dal 1984 al 1988). - Igiene e Medicina Preventiva (orientamento: Sanità Pubblica) presso l'Università di Trieste (dal 1990 al 1993). Ha conseguito il titolo di Medico Autorizzato alla Radioprotezione nel 1991 Attualmente in pensione ho collaborato con l’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale per supporto tecnico e vaccinazioni durante la pandemia Covid-19 da maggio 2020 a febbraio 2022.

Apertura Iscrizioni: 18/11/2022
Scadenza Iscrizioni: 20/01/2023
Durata: 90 ore
Modalità: Lezioni online e in parte pratica in presenza